Una doppietta del neo-acquisto classe 97 decide il derby

Napoli – All’ Ascarelli il derby napoletano tra Ponticelli e Neapolis termina con il successo dei locali per 2 a 1, una vittoria ampiamente meritata anche se nel finale hanno rischiato dopo aver subito la rete che ha dimezzato le distanze.

Passando alla cronaca la gara inizia su ritmi molto bassi, il gioco ristagna a centrocampo e per i primi 25 minuti non ci sono azioni degne di nota, poi le ostilità sono aperte dagli ospiti al 25’ che vanno al tiro con Fiore dal limite centrale, la sua potente conclusione è respinta con i pugni, sulla veloce ripartenza occasione per De Gennaro che calcia dal limite centrale, ma la sua conclusione è parata a terra, lo stesso attaccante al 29’ spreca clamorosamente una ghiotta occasione, nel dettaglio viene smarcato solo davanti al portiere a centro area dx, ma apre troppo l’angolo di tiro e la conclusione termina tra lo stupore generale a lato, al 37’ spettacolare conclusione al volo dl vertice alto dx di Incarnato, ma l’estremo ospite con una parata plastica devia in corner, i frutti del forcing vengono premiati al 42 quando Colesanti al termine di un’azione personale cross al centro per l’accorrente Napolitano che insacca di test dal dischetto, con preciso e potenza.

Nel secondo tempo il copione non cambia locali sempre all’ attacco, la prima occasione è per Colesanti al 53’ ma la sua conclusione acrobatica dal limite centrale termina alta, al 61’ i locali mettono la gara in “ghiaccio” nel dettaglio punizione dalla sx di Marotta nel mischione a centro area spunta Napolitano che insacca da sottomisura, i collinari cercano di reagire, ma sono sfortunati, infatti, al 66’ la perfetta punizione dall’ out dx di Aveta colpisce l’incrocio dei pali interni, quest’occasione sfumata ha un effetto soporifero sulla gara, infatti, gli ospiti non riescono ad affondare, e per i locali è un gioco da ragazzi controllare tranquillamente la gara, solo in pieno recupero per l’esattezza al 92’ gli ospiti trovano  la rete della bandiera con Cerqua che risolve una mischia in area sugli sviluppi di una punizione  calciata dalla sx, ma è troppo tardi per il Neapolis, infatti, nonostante altri 3 minuti di recupero non riescono a rendersi pericolosi.

Termina dunque 2 a 1 per il Ponticelli che approfittando delle sconfitte delle rivali fa un balzo in avanti nella lotta salvezza mettendosi a più 6 sulla zona rossa, viceversa sconfitta indolore per la Neapolis che resta tranquilla nella zona mediana della classifica.

PONTICELLI:

Esposito, Incarnato, Vitiello (00), Mignogna, Guida, De Martino (99), Pulcrano, Marotta, De Gennaro (98) (30’ st Postiglione 98), Napolitano (24’ st Cinque), Colesanti (42’ st Di Costanzo 00)

A disposizione: Guadagnuolo (00), Cuomo (99), Cacace

Allenatore: Esposito

NEAPOLIS:

De Simone (00), Ventrone, Romano, Aveta, Cerqua, Mollo, Fiore (10’ st Coppola 98), Scuotto, Catena (99), Ferraro (42’ Ferro 98), Rosbino (00) (23’ st Cinquegrana 00)

A disposizione: Giuliani (00), Morra (99), Marini (98), Tipaldi (99)

Allenatore: De Carlo

Arbitro: Carmine Rea (Ercolano)

Assistenti: Francesco Balzano (Torre del Greco) Jacopo Mercurio (Torre Annunziata)

Marcatori: 42’ e 16’ st Napolitano (P) 47’ st Cerqua (N)

Ammoniti: 15’ Marotta e 45’ st De Martino (P) 7’ Fiore, 13’ st Mollo e 45’ st Scuotto (N)

Espulsi: nessuno

Angoli: 8-4

Spettatori: 170 circa

Recupero: 2′ pt; 5′ st;