16° sconfitta consecutiva per i termali ancora fermi a zero punti

Casamicciola – Il testa coda tra i locali del Mondo Sport e il Real Poggiomarino termina con la vittoria ospite per 3 a 0, gara senza storia, infatti, il team di patron Gerardo Mattera non è mai riuscito ad impensierire la retroguardia difensiva ospite ed i soliti errori individuali condannano il Mondo Sport all’ennesima sconfitta.

La gara comincia con il Poggiomarino subito in avanti, il primo squillo è di Lucarelli, che di testa scalda i guantoni di Fiore al 3’. Gli ospiti macinano gioco e passano in vantaggio all’8’: Lucarelli viene servito in area, approfitta dell’incertezza in uscita del portiere Fiore per scavalcarlo e depositare in rete il gol dell’1-0. Il Mondo Sport accusa il colpo, ma prova a reagire con un sussulto di Tonon che al 13’ si avvita in una rovesciata che non inquadra lo specchio. Al 20’ i termali sono già sotto 2-0: Nunziata fa partire un cross dall’out di sinistra. Sul secondo palo è appostato Crisantemo (in dubbia posizione di offside) che di testa deposita in rete il raddoppio. Al 30’ Tonon si ritrova a calciare dal limite. L’attaccante lascia partire bene la gamba, ma il tiro viene murato da Acanfora.
Al 44’ altra chance per il Poggiomarino: Petrellese stende al limite Balzano. Lucarelli va direttamente in porta, ma Fiore è attento e smanaccia in calcio d’angolo.

Nella ripresa il Poggiomarino cala subito il tris al 3’ ancora con Crisantemo: l’attaccante controlla la sfera dal limite dell’area e lascia partire un gran destro al volo che entra in rete dopo aver battuto sulla parte bassa della traversa. Un gran gol del numero 9 che trova il 3-0 e la doppietta personale. Al 13’ altro brivido per i termali, sempre dai piedi di Crisantemo; l’attaccante si gira dal limite e calcia a rientrare col destro. La sfera sibila di poco a lato sfiorando il palo alla sinistra di Fiore. Al 15’ arriva la prima vera grande palla gol per il Mondo Sport: Conte lascia partire un buon cross dalla sinistra. La sfera viene deviata da Acanfora favorendo l’inserimento di De Luise M. che in allungo non trova l’impatto con la sfera. Prete non ci sarebbe mai arrivato, ma l’attaccante non è fortunato nella circostanza. La squadra del patron Gerardo Mattera si accende quando è ormai troppo tardi: al 25’ gran contropiede degli isolani con Cantelli che serve a rimorchio Conte, ma il numero 11 si vede deviare il tiro dall’ottimo intervento di Aufiero. La sfera carambola nei piedi di Piro che calcia a botta sicura, ma Acanfora è sulla linea e riesce ad evitare la rete della speranza con una gran chiusura. Risponde il Poggiomarino al 26’: gran combinazione sull’asse Lucarelli-Cozzolino, con quest’ultimo che fa partire un cross dove Ferrara arriva con qualche istante di ritardo sfiorando il gol del 4 a 0.Al 35’ colossale palla-gol per i termali: Conte ruba palla all’estremo difensore del Poggiomarino, Cantelli ne approfitta e calcia con la porta sguarnita, Prete con un sussulto riesce a recuperare la posizione, opponendosi alla conclusione con un grande intervento.
Numerosi gli errori da una parte e dall’altra. Al 37’ è Crisantemo che ha sui piedi la tripletta personale dopo aver superato con un pallonetto Fiore. L’attaccante non è lucido e non imprime la giusta potenza alla sfera che viene recuperata da Arcamone prima di varcare la linea di porta. 

Mondo Sport (4-3-3):

Fiore A. (00), De Luise, Trani (99) (41’ s.t. Lubrano), Di Scala, Montagnaro (01) (1’ s.t. Scannapieco (98), Di Maio (00) (10’ s.t. Lauro), Petrellese (22’ s.t. Arcamone 00), De Luise M. (99), Tonon (1’ s.t. Piro 98), Cantelli (99), Conte.

A disposizione: Fiore P. (00)

In panchina: Cargiulo – Rendini.

Real Poggiomarino (4-3-3):

Prete, Nunziata(99) (22’ s.t. Cozzolino 99), Ferrara, Acanfora, Aufiero, Falco (98), Perone (99), Desiderato (00) (1’ s.t. Casalino), Crisantemo, Balzano (16’ s.t. Longobardi 98), Lucarelli (30’ s.t. Saggese).

A disposizione: Coticelli (98), Cangianiello, Guadagno.

Allenatore: Angelo Mario Testa.

Arbitro: Emanuele Ciaravolo (Torre del Greco)

Assistenti: Leonardo Mascolo (Castellammare di S.) e Pasquale Di Matteo (Napoli)

Reti: 8’ p.t. Lucarelli, 20’ p.t. e 3’ s.t. Crisantemo

Ammoniti: De Luise V. e De Luise M. (M) Desiderato e Aufiero (P)